Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta teatro bellini

Teatro Bellini di Napoli: la stagione Dance&Performance '22/'23

  video promo stagione danza Note di regia a cura di Manuela Barbato ed Emma Cianchi Dietro ogni stagione che programmiamo persiste lo stesso spirito del primo giorno e dopo 6 anni crediamo ancora fermamente nella missione di propore al pubblico la danza in ogni stile e genere col fine di abbattere vecchie credenze e sterili pregiudizi che vedono uno stile superiore a un altro in termini di dignità.      Non è lo stile a donare qualità allo spettaccolo, ma la ricerca, il lavoro, l'impegno, lo studio che ci sono dietro. Il neoclassico, l'hip-hop, il flamenco, la danza contemporanea, il teatrodanza fino al physical theatre sono tutti linguaggi espressivi degni di attenzione e che – una volta arrivati sul palcoscenico del Teatro Bellini o del Piccolo Bellini – sbalordiscono, stordiscono, emozionano un pubblico che oramai non è più scettico, ma, incuriosito, viene in teatro a vedere sempre più danza!                                              QUESTA STAGIONE È LA FINE

House Dance e Hip Hop al Piccolo Bellini di Napoli con la crew del coreografo Fritz Zamy

 𝐶𝑖 𝑛𝑎𝑠𝑐𝑜𝑛𝑑𝑖𝑎𝑚𝑜, 𝑐𝑖 𝑐𝑎𝑚𝑢𝑓𝑓𝑖𝑎𝑚𝑜 𝑝𝑒𝑟 𝑟𝑒𝑙𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑎𝑟𝑐𝑖 𝑐𝑜𝑛 𝑙𝑎 𝑟𝑒𝑎𝑙𝑡𝑎̀ 𝑒 𝑐𝑜𝑛 𝑔𝑙𝑖 𝑎𝑙𝑡𝑟𝑖 𝑒 𝑓𝑖𝑛𝑖𝑎𝑚𝑜 𝑝𝑒𝑟 𝑛𝑜𝑛 𝑟𝑖𝑐𝑜𝑛𝑜𝑠𝑐𝑒𝑟𝑐𝑖 𝑝𝑖𝑢̀ ph federica capo Al Teatro Bellini di Napoli nella sala del Piccolo è andato in scena l'Ego , spettacolo di hip hop del coreografo di origini haitiane Fritz Zamy ballerino e coreografo icona della house dance , fondatore della Tree boo dancers crew e direttore artsistico degli eventi House dance Europe e Malafemmena . Uno spettacolo insolito per gli ambienti del Teatro Bellini e del teatro italiano in generale, perché questo stile di danza molto raramente riesce ad essere programmato in cartellone, tenuto a cedere sempre il passo a stili di danza considerati più adatti al palcoscenico. Ma perché relegare l'hip hop esclusivamente alla strada o a contesti di battle e competition ?  A primo impatto anche i danzatori - protagonisti dello spettacolo - sembrano ermetici,

Intervista a Wim Vandekeybus in giro per Napoli

ph. F. Capo Wim Vandekeybus  chiude il tour mondiale per i vent’anni di  In Spite of Wishing and Wanting al Teatro Bellini di Napoli. La compagnia  Ultima Vez  è in cartellone per la prima volta, perché purtroppo in Italia viene chiamata solo per festival e rassegne, e mai prima d’ora era andata in scena più a sud di Roma. Una carovana di 40 persone: amici e artisti sono a Napoli per la chiusura del tour durato due anni. La città affascina Vandekeybus fino al punto di camminare senza meta guidato da un’ispirazione inaspettata. L’unica intervista l’ha rilasciata ad  Artribune  – un’intervista anomala tra aperitivi e chiacchierate bisbigliate durante le prove. L’INTERVISTA ph. F. Capo In Spite of Wishing and Wanting , vent’anni tra la creazione e l’ultimo tour. Cosa è cambiato nei danzatori a distanza di quasi una generazione? L’approccio alla sala prove e il livello performativo degli Anni Novanta e del 2018: cosa è diverso? La fine degli Anni Ottanta e gli Anni Nova

Il Gran Gala al teatro Bellini è in arrivo

                                                         Teatro Bellini                                                                                 presenta                      Bellini International Dance Gala                                                                          17 e 18 febbraio   Il teatro Bellini di Napoli per la prima volta mette in scena una serata di gala dedicata alla danza e alle sue stelle più brillanti. Ospiti  di punta  Lucia Lacarra  e  Marlon Dino , guest stars dei più ambiti palcoscenici, si esibiranno nel celebre  pas des deux  tratto da   Il   Lago dei Cigni   e nel passo a due di contemporaneo   Spiral Pass  firmato  Russell Maliphant . Accanto a loro la straordinaria  Daria Klimentova , già prima ballerina dell’English National Ballet -per la prima volta a Napoli- e  Vadim Muntagirov,  primo ballerino del Royal Ballet di Covent Garden. In una escalation di nomi da capogiro si esibiscono ballerini provenienti dai migliori palcoscenici

Shikishin Funi e Pop Up Garden. Comincia la danza del Piccolo Bellini

La compagnia J7s Dance Company di giulia Iurza apre la stagione di danza al teatro Piccolo Bellini di Napoli con  Shikishin Funi un p rogetto indipendente di Giulia Iurza  e sostenuto dal  Laban il conservatorio di danza e musica di Londra. Giulia Iurza è una giovane coreografa e danzatrice napoletana che ha scelto di trasferirsi a Londra e dalla fusione del vecchio e del nuovo nasce questa sua creazione fatta di ricordi e possibilità.I ricordi sono una parte profonda di noi stessi, ci strutturano in base al nostro passato e, di conseguenza, delineano anche le scelte del futuro. E allora quel è lo scopo del presente?  Tutte le possibilità sono aperte nel presente, sia per i ballerini attraverso il loro movimento, sia per il pubblico che osserva. "Shikishin Funi"  è un termine proveniente dalla terminologia Buddista, che si riferisce all'unità di mente e corpo. La parola "Funi" significa letteralmente "due ma non due" e "non due, ma due&

Calendario Danza teatro Bellini Napoli- biglietti e abbonamenti

abbonamento  Bellini International Dance Gala  + 5 spettacoli Piccolo Bellini €60  Piccolo Bellini  spettacoli singoli 18      15 ridotto    10 under 29 Teatro Bellini Bellini International Dance Gala  I settore € 40      /   35 ridotto II settore € 30    /   25 ridotto III settore € 20  /   15  ridotto Ultims Vez  In Spite of Wishing and Wanting I settore € 45      /   40  ridotto II settore € 35    /   30  ridotto III settore € 25  /   20  ridotto info  Manuela Barbato consulente artistico  331 589 59 57 botteghino 081 549 96 88

Manuela Barbato e Emma Cianchi prendono il timone della danza al teatro Bellini di Napoli e presentano il nuovo cartellone

Manuela Barbato e Emma Cianchi In spite of wishing and wanting Il cartellone della danza al Piccolo Bellini e al Teatro Bellini è ormai completo e online con le date degli appuntamenti, i costi, le possibilità di abbonamento e i nomi di tutti i protagonisti. Tante le novità, sia nell’offerta degli spettacoli che spaziano tra tutti gli stili dal balletto classico all’hip hop, quanto nella nuova direzione artistica della sezione danza affidata, a partire da questa nuova stagione, a Manuela Barbato e Emma Cianchi . Ad aprire la stagione del Piccolo Bellini ci pensa la compagnia J7s Dance Company con Shikishin Funi , un progetto indipendente della giovane coreografa Giulia Iurza con il sostegno del Laban , compagnia del conservatorio di Musica e Danza di Londra. Questo spettacolo apre #WomanMade una sezione speciale che per 4 martedì presenterà la giovane coreografia campana tutta al femminile. Seguirà Sara Lupoli danzatrice e coreografa attiva tra l’Italia e il Be