Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta san carlo

Lisette Oropesa protagonista ne "I Puritani" di Vincenzo Bellini dal 7 al 16 settembre

  I Puritani di Vincenzo Bellini, capolavoro del belcanto Dal 7 al 16 settembre Lisette Oropesa debutta al San Carlo: “Per me una grande emozione” lisette oropesa I Puritani di Vincenzo Bellini , capolavoro assoluto del belcanto, è il primo titolo in cartellone al Teatro di San Carlo dopo la pausa estiva, mercoledì 7 settembre alle ore 20 . Melodramma serio in tre parti su libretto di Carlo Pepoli, tratto dal dramma storico Têtes rondes et Cavaliers di Jacques-Arsène-François-Polycarpe d’Ancelot e Boniface-Xavier Saintine l’opera torna al San Carlo dopo 34 anni di assenza per quattro recite, fino al 10 settembre. Per l’occasione sul podio alla guida di Orchestra e Coro del Massimo napoletano ci sarà Giacomo Sagripanti. I Puritani segnano il debutto al San Carlo di Lisette Oropesa , stella indiscussa del repertorio belcantistico per la prima volta impegnata nel ruolo di Elvira mentre a Xavier Anduaga è affidato il ruolo di Arturo Talbo. Davide Luciano sarà Sir Riccar

Pagliacci di Ruggiero Leoncavallo con la regia di Daniele Finzi Pasca

  dal 3 al 9 febbraio al Teatro di San Carlo   Torna in scena al Teatro di San Carlo  dal 3 al 9 febbraio  Pagliacci  di Ruggiero Leoncavallo  nel fortunato allestimento di  Daniele Finzi Pasca.  Sul podio dell’ Orchestra, Coro e Coro di Voci Bianche del Teatro di San Carlo ,  Philippe Auguin.  In scena la  Compagnia Daniele Finzi Pasca. Di estrema originalità e suggestione la regia di Finzi Pasca   che fa svolgere tutta l’azione del dramma in uno scenario circense, dove la narrazione assume sembianze oniriche, con tutta la valenza che il sogno porta in sé: “Sogno, ma non elusione della realtà – dice Finzi Pasca – dove il tragico epilogo è ineludibile.   Pagliacci è un titolo che sento molto vicino alla mia natura e alla mia estrazione artistica. Quando ho curato questo allestimento, ho cercato di ragionare prima di tutto sulla dimensione del pagliaccio, e ho voluto che tutti i personaggi fossero dei clown. Ho utilizzato poi la presenza degli acrobati, veri e propri doppioni

Soirée Roland Petit e Zorba il Greco al San Carlo

Nel caldo infernale di un'estate cittadina arrivano dal teatro San Carlo due proposte di danza che vale la pena andare a vedere. In una città che pare offrire di recente qualcosa in più per quanto riguarda le arti coreutiche, ma che in quanto a qualità e tipologie di scelte lascia ancora a desiderare, conviene non perdersi niente e poi fare le dovute valutazioni. Ma tenetevi lontano dal non andare a teatro e prendervi soltanto il lusso di demolire senza una buona causa. Soirée Roland Petit , dal 22 al 26 luglio, è un omaggio al grande coreografo francese che più di tutti ha saputo alternare nei suoi lavori la complessità della narrazione alla bellezza fine a se stessa dell'astrattismo. Roland Petit (1924-2011) collaborò con stilisti, pittori, musicisti, registi e si circondò di figure di grande spessore artistico con cui diede vita ad un reciproco arricchimento culturale sulla scia di quanto era accaduto decenni prima col fenomeno Diaghilev. Un omaggio quindi ad un genio

Galeotta fu Giselle. Staiano e Amirante, amarsi al San Carlo.

Alla caffetteria Scaturchio, ubicata nei locali del teatro di San Carlo, incontro Anna Chiara Amirante e Alessandro Staiano entrambi ballerini nella Compagnia del liriconapoletano. Rapidamente stanno scalando le vette della loro carriera tra ruoli solistici e ospitate nei grandi teatri in giro per il mondo: il lavoro è intenso, ma hanno un segreto che li aiuta. Senza fare paragoni con chi lo ha preceduto, vi chiedo due parole su questi primi mesi di intenso lavoro con il direttore Giuseppe Picone. Cosa è cambiato dal suo arrivo in sala e sul palcoscenico?

San Carlo, opera, balletto e concerti. La nuova stagione

“Ogni anno si ripete il rito della presentazione di una nuova stagione al San Carlo, una tradizione, che in qualità di Presidente della Fondazione seguo con attenzione e orgoglio, soprattutto perché il Teatro, al di là delle alzate di sipario contemplate in un programma -ogni anno sempre più ricco e composito- ospiterà ancora nuove occasioni di incontro per la città, in appuntamenti che intersecheranno manifestazioni e celebrazioni cittadine, definite dai diversi assessorati, e che al calendario ufficiale andranno ad aggiungersi nel corso dei mesi. Il Teatro più antico d’Europa consolida e ribadisce ancora una volta la sua vocazione di aggregazione e di amplificazione, per la cultura e l’etica del nostro territorio, dimostrandosi istituzione capace di attuare una politica trasversale, per tipologia di pubblico e di spettacoli, come la stessa programmazione artistica rivela, dalla Scuola Napoletana, vanto del nostro repertorio, a opere contemporanee in prima assoluta, nelle innu

Gala di danza e musica per il quarantennale di Liliana Marino Belz

Il 29 giugno 2017 alle h 19 presso il teatro Garibaldi di Santa Maria Capuavetere si terrà il Gala di danza e musica per festeggiare il quarantennale di Liliana Marino Belz. Di seguito il programma con la scaletta. Parte Prima FUORI PROGRAMMA STRAORDINARIO Due Ospiti di eccellenza pianiste concertiste Silvana De Cato e Maria Teresa Roncone (organista di fama europea) suoneranno: Overture dalla finta Giardiniera di Mozart II° Danza Norvegese di Grieg Tarantella di Rubinstein NEOCLASSICO ‘Gershwin Suite’ musica di G. Gershwin Interpreti tutti i corsi DanzArte Coreografie di Liliana Marino, Stefania La Venuta, Federica Cantarelli ________________________________________________________   CONCERTO PER PIANO Opera 64 Opera 69 F. Chopin Pianista concertista: Silvana De Cato

Spettacolo di fine anno della Scuola di Ballo del Teatro di San Carlo

I giovani allievi della Scuola di Ballo del Teatro di San Carlo si esibiranno sul palcoscenico del San Carlo sabato 24 giugno, alle ore 20.30, in un format studiato per privilegiare, all’interno del programma, il grande repertorio classico e far risaltare la tradizione della Scuola più antica di Italia e tra le prime in Europa.

I love you Mummy la card by teatro San Carlo

Una nuova   Family  card   in occasione della festa della mamma per assistere con tutta la famiglia al balletto Alice in Wonderland una prima assoluta in scena dal 14 al 25 maggio al Teatro di San Carlo In occasione della Festa della Mamma, Il Teatro di San Carlo attiva I love you Mummy, la nuova Card family che consente di acquistare 4 biglietti al costo di 100 euro per fare un dono speciale alla propria mamma e assistere con tutta la famiglia ad Alice in Wonderland. Il balletto, che racconta la popolarissima favola di Alice, amata da grandi e piccini, sarà in scena al Teatro di San Carlo per sette recite, da domenica 14 a giovedì 25 maggio, in una nuova, coloratissima produzione che si avvale delle scene di Andrea Tocchio, i costumi di Simona Morresi, le proiezioni di Sergio Metalli, in una nuova versione coreografica, firmata da Gianluca Schiavoni. Sarà il Corpo di Ballo dunque, a far rivivere in sala l'atmosfera magica e surreale che ha visto Napoli trasformarsi nel ‘paes

Flash mob Alice in Wonderland con il teatro San Carlo

Ma io non voglio andare fra i matti - osservò Alice - Beh, non hai altra scelta - disse lo Stregatto - Qui siamo tutti matti. Io sono matto. Tu sei matta. - Come lo sai che sono matta? - disse Alice - Per forza, disse lo Stregatto - altrimenti non saresti venuta qui! (L. Carroll, Alice in Wonderland) Chi non ha mai provato – sognando o per gioco – ad immaginarsi, d’improvviso, in un mondo “altro”? Un mondo meraviglioso dove tutto è possibile, gli animali parlano, c’è sempre un buon motivo per festeggiare un “non compleanno” e le carte da Poker vengono governate da una tirannica Regina… E allora?! Perché non rendere questo sogno realtà? Scatenate la vostra fantasia e trasformatevi, per un giorno, nei personaggi del Paese delle Meraviglie!  Cercate nei vostri sogni Alice, il Cappellaio Matto, lo Stregatto, il Bianconiglio, la Regina di Cuori e qualsiasi altra creatura immaginiate e portatela con voi (con un costume, un segno, un dettaglio…) in Piazza del Plebiscito sabato 6 ma

il balletto Cenerentola al San Carlo dopo diciotto anni di assenza

Una nuova coreografia in prima assoluta firmata da Giuseppe Picone  per il balletto Cenerentola di Sergeij Prokof'ev (1891 - 1953) sarà in scena al Teatro di San Carlo dal 5 al 12 marzo A partire da domenica 5 marzo ore 19.00, per 7 repliche, fino a domenica 12 marzo, torna in scena al Teatro di San Carlo per la Stagione 2016 /17, dopo 18 anni di assenza , uno dei balletti più amati del grande repertorio classico, Cenerentola , su musiche di Sergeij Prokof'ev (1891 - 1953), con una coreografia in prima assoluta firmata dal direttore del Corpo di Ballo del Massimo napoletano Giuseppe Picone. In questa nuova creazione e sulle musiche di Sergej Prokof’ev, danzeranno Maria Eichwald , étoile di origine kazaka, al suo debutto a Napoli, ora stella di punta della compagnia tedesca Stuttgarter Ballett , accanto ad Alessandro Staiano,  i primi ballerini, i solisti e il Corpo di Ballo del Teatro di San Carlo. L’atmosfera magica e i dettagli del racconto di Perrault saranno re

3 BORSE DI STUDIO per la Scuola di ballo del Teatro San Carlo

La Scuola di Ballo del Teatro di San Carlo di Napoli, grazie alla Fondazione Banco di Napoli, istituisce 3 borse di studio per la Scuola di Danza del San Carlo per l’anno scolastico 2016/2017 La Scuola di Ballo del Teatro di San Carlo di Napoli ,  diretta da Stéphane Fournial ,  grazie alla Fondazione Banco di Napoli, istituisce 3 borse di studio,  per l’anno scolastico 2016/2017,   per gli allievi che studiano danza classica, a livello semi-professionale o professionale,  che, per motivi di merito e in documentate difficoltà economiche, o residenti nelle Regioni di Marche, Abruzzo e Umbria, fortemente colpite dai recenti terremoti, si distinguano. “ Sono molto grata a Daniele Marrama, Presidente della Fondazione Banco di Napoli – dichiara  Rosanna Purchia , Sovrintendente del Teatro di San Carlo- per la vicinanza che sempre dimostra nei confronti del nostro Teatro. Offrire tre borse di studio per merito, con particolare attenzione agli allievi che provengano dalle

Audizione ballerine e ballerini al Teatro San Carlo di Napoli

Mentalità mafiosa nella gestione della cultura. La danza collassa.

La crisi che attanaglia l'arte italiana in ogni sua forma procede senza sosta e la danza pare essere sempre più la vittima sacrificale da immolare sull'altare dell'indecenza. Corpi di ballo che chiudono e corpi di ballo in crisi, fondi succulenti spesi male ed enormi buchi finanziari causati dalla cattiva gestione di chi, detto francamente, si trova a ricoprire ruoli manageriali non essendone all'altezza. Una politica frutto di clientelismi e scambi di favori fa sì che a dirigere e gestire le problematiche connesse alle fondazioni liriche siano per lo più persone che l'arte la subiscono e non l'agiscono. Subire l'arte vuol dire non avere la minima idea del guadagno in termini economici che può verificarsi per le casse dello Stato e per quelle dei singoli teatri: uno spettacolo messo in piedi con un corpo di ballo composto da professionisti di alto profilo, e in Italia ce ne sono davvero tanti, étoiles di fama internazionali, registi e coreografi contemporan

Audizione x il corpo di ballo del Teatro di San Carlo

Siccome pare che di Compagnie di  danza facenti capo a enti lirici ne siano rimaste appena appena 4 - tutte le altre sono state brutalmente accompagnate alla morte - direi di prendere seriamente in considerazione l'idea di partecipare alla prossima audizione indetta dal San Carlo di Napoli. Ballerini di tutto il mondo udite: il Massimo napoletano cerca nuovi elementi...e i miei occhi dicono, in tutta onestà, che si tratta di un'occasione d'oro, perché questa compagnia ormai ha spiccato il volo e può guardare tutti dall'alto. Tutti.

Ecco chi è il nuovo direttore della Scuola di Ballo del Teatro San Carlo

Il 26 giugno il Teatro di San Carlo ha indetto una manifestazione di interesse con la finalità di identificare, tra gli eventuali candidati, il nuovo direttore della Scuola di Ballo del Massimo. E stasera, a pochi minuti dalla fine della seconda ed ultima recita di Carmen Suite e Spanish dance & Concert - per inciso sold out - arriva la tanto attesa mail con il comunicato ufficiale: Stephane Fournial vince su tutti e comincerà a lavorare dal 20 ottobre. A voi il CV del nuovo direttore. Non posso che dire: ottimo lavoro, ottima scelta! Diploma di Stato Francese per l’Insegnamento della Danza Classica Premi: Premio Positano (1995 Italia) Premio festival Split (1998 Croatia) Cavaliere delle Arti e delle Lettere (2009) conferito dal ministro della cultura Francese. Posizione attuale: Produttore – Manager Direttore generale di 6-prime, Fondata dallo stesso Stéphane Fournial, con sede a Ludwigsburg in Germania, 6-Prime è un’agenzia, internazionale che promuove, pro