Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta massimo di michele

CATRAME workshop per attori e danzatori con Massimo Di Michele e Gennaro Maione

Sono fermamente innamorato della fisicità dell'attore, della sua plastica consistenza materica. Il muoversi, il camminare, il danzare, ogni gesto rappresenta un fatto, allo stesso modo degli eventi narrati. Il lavoro su questa dimensione dell'attore è fondamentale: è necessario che egli possa entrare in contatto con la parte più viscerale e animalesca del suo essere. E' proprio questa la fonte di ispirazione, il regno animale. (Massimo Di Michele) Il lavoro che si svolgerà nel corso del laboratorio studio sarà dunque incentrato sulla fisicità intesa in senso organico, come corpo, voce e sensi. Rigoroso e analitico sarà anche l'approccio al testo, punto focale del mio interesse di regista. Due monologhi, distanti nel tempo quasi due secoli, due storie di guerre, di sangue. Due giovani donne che, l’una speculare all’altra, vivono la condizione di subalternità nei confronti dei rispettivi mariti. Due voci che si intrecciano per raccontare la stessa vicenda umana: la