Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta alessandro staiano

Al teatro San Carlo "La Signore delle Camelie" diventa balletto

In prima nazionale al Teatro di San Carlo dal 15 al 22 settembre LA SIGNORA DELLE CAMELIE La nuova coreografia di Derek Deane con musica di Carl Davis È sempre acceso, nell’universo delle arti, l’amore che lega Marguerite ad Armand: gli infelici protagonisti del romanzo “La Dame aux Camélias” - di Dumas figlio - continuano a ispirare adattamenti dalla straordinaria potenza comunicativa. E vivranno ancora al Teatro di San Carlo , nell’ultimo appuntamento della Stagione di Danza 2017/18. Dal 15 al 22 settembre, il Massimo napoletano ospiterà in prima nazionale la nuova trasposizione per balletto de “La Signora delle Camelie”, realizzata su musiche originali di Carl Davis e coreografia di Derek Deane . Nicola Giuliani dirigerà l’ Orchestra Giovanile Luigi Cherubini. Marguerite avrà i volti di Maria Yakovleva, Prima Ballerina dello Staatsballet di Vienna, Anna Chiara Amirante e Claudia D’Antonio. Saranno Armand, invece, Istvàn Simon, Primo Ballerino del Dortmund Balle

Galeotta fu Giselle. Staiano e Amirante, amarsi al San Carlo.

Alla caffetteria Scaturchio, ubicata nei locali del teatro di San Carlo, incontro Anna Chiara Amirante e Alessandro Staiano entrambi ballerini nella Compagnia del liriconapoletano. Rapidamente stanno scalando le vette della loro carriera tra ruoli solistici e ospitate nei grandi teatri in giro per il mondo: il lavoro è intenso, ma hanno un segreto che li aiuta. Senza fare paragoni con chi lo ha preceduto, vi chiedo due parole su questi primi mesi di intenso lavoro con il direttore Giuseppe Picone. Cosa è cambiato dal suo arrivo in sala e sul palcoscenico?

il balletto Cenerentola al San Carlo dopo diciotto anni di assenza

Una nuova coreografia in prima assoluta firmata da Giuseppe Picone  per il balletto Cenerentola di Sergeij Prokof'ev (1891 - 1953) sarà in scena al Teatro di San Carlo dal 5 al 12 marzo A partire da domenica 5 marzo ore 19.00, per 7 repliche, fino a domenica 12 marzo, torna in scena al Teatro di San Carlo per la Stagione 2016 /17, dopo 18 anni di assenza , uno dei balletti più amati del grande repertorio classico, Cenerentola , su musiche di Sergeij Prokof'ev (1891 - 1953), con una coreografia in prima assoluta firmata dal direttore del Corpo di Ballo del Massimo napoletano Giuseppe Picone. In questa nuova creazione e sulle musiche di Sergej Prokof’ev, danzeranno Maria Eichwald , étoile di origine kazaka, al suo debutto a Napoli, ora stella di punta della compagnia tedesca Stuttgarter Ballett , accanto ad Alessandro Staiano,  i primi ballerini, i solisti e il Corpo di Ballo del Teatro di San Carlo. L’atmosfera magica e i dettagli del racconto di Perrault saranno re

lo Schiaccianoci di Charles Jude al Teatro San Carlo

Salvatore Manzo ph Francesco Squeglia Torna in scena al Teatro San Carlo di Napoli il balletto di Natale lo Schiaccianoci sulle note magiche di   Pëtr Il'ič Čajkovskij . Ogni nota è un fiocco di neve, ogni suono, ogni scena, ogni costume riaccende nel cuore l'atmosfera natalizia e tutto ciò che questa porta con sé: famiglia, attesa, dono. Il balletto è tratto dal romanzo di E. T. Hoffmann   Nußknacker und Maüsekönig (Schiaccianoci e il  re dei topi) che però, essendo caratterizzato da elementi psicologici piuttosto inquietanti, fu ripreso, con l'obbiettivo essere trasposto in balletto, nella sua versione rivisitata dallo scrittore francese Alexandre Dumas . L'atmosfera del balletto è così volutamente resa più sognante e più leggera rispetto all'originale che riportava in scena il turbamento dello spirito e le ambiguità della psiche tipiche del periodo tardo-romantico. Marius Petipa , coreografo insuperabile dell'epoca ballettistica, compie un vero e propr